HGV-artista dell'anno 2018 Robert Pan

08.05.-08.05.2018
Robert Pan
Cooperazione

Hoteliers- und Gastwirteverband e Südtiroler Künstlerbund assegnano per la terza volta il premio HGV artista dell’anno

Bolzano – In occasione di una colazione degli artisti nella Summer Lounge Bar del Parkhotel Laurin è stato consegnato oggi per la terza volta il premio “Artista HGV dell’anno”. Il progetto è stato avviato nel 2016 dall’Unione Albergatori e Pubblici Esercenti (HGV) in collaborazione con il Südtiroler Künstlerbund con l’obiettivo di conciliare due ambiti di attività – l’arte e il settore ricettivo e della ristorazione – normalmente non connessi nella vita quotidiana.

La giuria, composta da rappresentanti dell’HGV e del Südtiroler Künstlerbund nonché da due esperti d’arte, ha indetto un concorso per individuare il vincitore. Il vincitore dell’edizione 2018 è Robert Pan con la sua opera “SANS SOUCI” (senza preoccupazioni), un titolo che supera l’utilizzo del piatto come oggetto d’uso comune.

L’opera d’arte originale non solo farà ora parte della raccolta d’arte dell’HGV, ma sarà consegnata ad albergatori e ristoratori in diversi formati nell’edizione 20 in varie occasioni, ad esempio inaugurazioni o anniversari aziendali.

“Ci rallegra il fatto di poter interagire attraverso questo progetto con il mondo dell’arte cogliendo così il potenziale creativo degli artisti della nostra provincia”, ha sottolineato il presidente dell’HGV Manfred Pinzger. Helga von Aufschnaiter, presidente del Südtiroler Künstlerbund, è stata soddisfatta dell’ottima collaborazione: “La cooperazione tra il mondo dell’arte e altri settori di attività che rappresentano la nostra terra è in tutti i sensi un arricchimento e genera sinergie preziose”. Arnold Tribus, che ha introdotto Robert Pan, ha sottolineato che tutti i grandi artisti hanno creato dei piatti. “La varietà dei 20 piatti esprime la nota poetica delle opere di Pan”, ha aggiunto Tribus.

 

L’opera d’arte

Un piatto è un oggetto d’uso quotidiano che nel corso della storia è stato però utilizzato spesso dagli artisti per esprimere la loro arte. L’uso del piatto per mangiare riflette lo sviluppo culturale di una società e i costumi di un certo livello culturale in cui la consistenza e la forma del piatto diventano espressione del territorio e del tempo. Da un lato l’aspetto creativo e decorativo è da considerarsi funzionale all’utilizzo, dall’altro gli artisti trasformano l’oggetto d’uso comune in un’opera d’arte, come hanno fatto Lucio Fontana o Pablo Picasso.

L’opera SANS SOUCI rispecchia la tecnica dell’artista Robert Pan che trasferisce i suoi famosi elementi figurativi con un processo di stampa ad estrusione di materiale sul supporto che successivamente viene rivestito con uno strato di resina. La resina non serve soltanto a rendere più raffinata l’opera, bensì crea un’interfaccia conferendo tridimensionalità alla decorazione. 

 

Robert Pan

Nato a Bolzano nel 1969, studia all’Accademia delle Belle Arti di Urbino. Vive e lavora per diversi anni tra Londra e New York e dal 2013 tra Bolzano e Miami (USA). Dall’inizio degli anni ’90 Robert Pan espone in mostre personali e collettive in importanti istituzioni culturali, collezioni e musei - Biennale Italia-Cina, Palazzo Reale di Monza, Monza (I), MAC, Museo d’arte contemporanea Lissone (I), Musei di Stato, Repubblica di San Marino (SMR); Museo Obermünster, Ratisbona (D), Palazzo Collicola Arti Visive, Spoleto (I), Museumsquartier Vienna (A), Palazzo dei Mercanti, Venezia (I).

lg md sm xs