Virtual TourShop

implant(at)karthaus

mostra colletiva
11.07.-22.08.2021
Stefan Alber, Barbara Gamper, Irene Hopfgartner, Judith Neunhäuserer, Wolfgang Nöckler, Leander Schönweger, Alexander Wierer

Tour Virtuale

L’arte come impianto che mette radici. In sette apparati sperimentali, a Certosa in Val Senales, altrettante artiste e artisti contemporanei indagano l’artificialità circondata dalla natura. Il villaggio alpino è di per sé un prototipo di impianto. La Certosa di Monte degli Angeli, fondata in Val Senales nel XIV secolo, si trasforma a partire dal XVIII secolo nel borgo di Certosa. La storia della Certosa parla di una consapevole delimitazione rispetto all’esterno, accompagnata tuttavia da una fusione del privato con il paesaggio circostante. Esposto e segregato, innestato e radicato, questo luogo rinnova in ogni momento il rapporto fra l’artificiale e il suo radicamento nel naturale. implant(at)karthaus trasforma il cortile interno del chiostro dell’ex-Certosa in terreno di sperimentazione per l’impianto artistico. Le installazioni di Stefan Alber, Barbara Gamper, Irene Hopfgartner, Judith Neunhäuserer, Wolfgang Nöckler, Leander Schönweger e Alexander Wierer mettono radici in uno spazio pubblico cresciuto sull’isolamento monastico. Nel processo di attecchimento, e nelle reazioni di inclusione e di rigetto che provoca, si palesa allo sguardo, in questa estate del 2021, la complessa interazione fra il corpo dell’artee il suo ambiente. La varietà delle pratiche installative in mostra mette in luce l’ampiezza della creazione scultorea fra growing isolation e reaching out.

 

Curatori della mostra:

Michael Rainer und Thomas Rainer / Vienna e Zurigo

Booklet

lg md sm xs